Come fare un cuscino patchwork: Post 2, Design & Taglio

"Ci sono cosí tanti motivi e cosí poco tempo!"

Ti serve:

  • Le stoffe scelte il mese scorso
  • Carta millimetrata e matite colorate
    • Taglierina rotativa, tappetino da taglio e righello

OPPURE

    • forbici da stoffa, righello, pennarello per stoffa o gesso
  • Ferro da stiro

 

Questo mese prepareremo la stoffa per il tuo cuscino patchwork per poterla poi cucire il prossimo mese. Per prima cosa creiamo il modello con il design affinché tu possa decidere la posizione di ogni tipo di stoffa. Il design base che useremo é una girandola fatta di triangoli rettangoli isosceli e cioé due triangoli cuciti assieme lungo il lato lungo. Questo é un disegno molto comune nel mondo del quilt e lo si puó utilizzare in vari modi per creare modelli diversi. Disegna le forme cambiando la loro disposizione diverse volte, come mostra la foto sotto, per ottenere cosí diversi motivi e scegliere poi quello che preferisci. Utilizza i quadretti per essere sicura che abbiano tutti la medesima dimensione. Puoi anche girarli per ampliare la gamma delle tue possibilitá.

 

 

Prendi ora le matite e colora le diverse sezioni sulla base delle stoffe che hai scelto. Non devi copiare esattamente la stoffa che hai, ma puoi prendere semplicemente il colore piú simile e marcarlo di piú sul foglio per rendere le stoffe piú scure o stare piú leggera per le tonalitá pastello. Scegli ora il layout definitivo che preferisci e scriviti il numero dei triangoli che ti servono per ciascun tipo di stoffa. Noi faremo quello a sinistra della fila di mezzo quindi ci serviranno due triangoli per ciascuna delle quattro stoffe a disposizione.

 

 

Ciascun triangolo é la metá di un quadrato che misura 25 cm per lato (una volta considerato anche il margine di cucitura, la dimensione definitiva sará esatta per la fodera del cuscino). Quindi, se hai due triangoli di stoffa, ti servirá un quadrato di 25 cm. Per 4 triangoli ti serviranno 2 quadrati da 25 cm. Se hai una stoffa stropicciata o arricciata, stirala prima di tagliarla.

 

 

Per tagliare la stoffa hai due possibilitá:

Possibilitá 1: taglierina rotativa. Apri la stoffa e distendila sul tappetino da taglio. Prima di tutto taglia la cimosa. Posiziona il righello parallelamente alla cimosa come sotto e taglia all’incirca 2-3 cm (di solito é sufficiente). Ora usa le marcature presenti sul tappetino per tagliare una striscia larga 25 cm. Taglia tutti i fili in eccesso e poi taglia il numero di quadrati da 25 cm che ti serve. Fai la stessa cosa con tutte le stoffe che hai.

 

Per saperne di piú sulla cimosa, leggi qui.

 

 

 

 

Possibilitá 2: forbici. Apri la stoffa e distendila. Usa il righello e i pennarelli o il gesso per segnare due linee parallele alla cimosa lunghe 25 cm. Ora traccia tante linee da 25 cm quante servono per realizzare il numero di quadrati che hai scelto. Taglia con attenzione e accuratamente lungo le linee e fai la stessa cosa con le altre stoffe.

 

 

 

 

NON tagliare ora i quadrati in triangoli, lo faremo dopo averli cuciti tra di loro. Se li tagli giá in triangoli, i bordi diagonali sono ció che noi conosciamo come bordo sbieco (foto 3). Questi sono bordi tagliati lungo direzioni sulla stoffa che non sono né parallele né perpendicolari alla cimosa. Sono piú elasticizzati di quelli tagliati in drittofilo (parallelo alla cimosa, foto 1) oppure in controfilo (perpendicolare alla cimosa, foto 2). Questo potrebbe presentare dei problemi durante la fase di cucitura perché potrebbero allungare e distorcere la cucitura. Per questo motivo cuciremo per prima cosa i quadrati tra loro e poi li taglieremo!

 

 

 

 

 

Devi anche tagliare la stoffa per il retro e per il telo inferiore da unire sotto la parte davanti del tuo cuscino. Usando il metodo di taglio che preferisci taglia i seguenti pezzi di stoffa:

 

* Due pezzi che misurano 30 cm x 47 cm per il retro del cuscino. Possono essere due stoffe diverse, se vuoi.

 

*Un pezzo che misura 47cm x 47cm per il retro della parte in quilt e che si troverá all’interno del cuscino finito. Per cui puoi utilizzare qui avanzi di stoffe o stoffe non particolarmente belle.

 

 

Rimani sincronizzata in attesa del 3 post della nostra serie!

Follow and like us!
Facebook
Facebook
Instagram
Pinterest
Pinterest

Comments are closed.

Ti è piaciuto l'articolo? Dillo ai tuoi amici!